Scuola Infanzia Comunale
"Maria Bondi"

 
 

Progettazione Educativa 2017/2018


PROGETTAZIONE EDUCATIVA -  SCUOLA INFANZIA MARIA BONDI,OREGINA

Anno scolastico 2017/2018

 

 

 

                                     TRA LE PAGINE SPUNTA UN SEGNALIBRO

 

                                            -    Piccoli spazi ACCOGLIENTI

                                                     In cui scoprire SOGNI

                                                     E appuntare RICORDI   -

 

                             

 

Il titolo nasce in un pomeriggio d’estate in soffitta passato  a rovistare in un antico baule carico di libri e quaderni appartenenti al primissimo periodo scolastico di una bambina ormai diventata donna.

Tra questi libri, diari e quaderni spuntavano oggetti: nastri, fiori secchi, fotografie, biglietti di treno, carte argentate di cioccolatini, ma non solo ….. le pagine di questi libri avevano anche delle “orecchie”.

Tutti questi SEGNI lasciati tra le pagine, stavano dunque ad indicare che li forse, c’era il posto più accogliente dove appuntare un ricordo o un sogno di quella bambina.

 

 

                                  

 

L’ aggettivo ACCOGLIENTE si rinnova ogni anno, quando le porte della nostra scuola si riaprono per accogliere i bambini nuovi, i vecchi iscritti e tutte le famiglie.

L’aggettivo ACCOGLIENTE si rinnova perché ogni anno ad inizio d’anno voi possiate trovare quell’ambiente allegro, stimolante, costruttivo e sereno affinchè quel LUOGO si trasformi in una magica PAGINA da scrivere, da disegnare, da dipingere e in cui lasciarci un SEGNO del vostro e nostro passaggio. Un luogo tranquillo dove imparare e fare amicizia.

Vengono così alla luce tre parole chiave: LIBRO, SEGNO, PAGINA

 

IL LIBRO, come il diritto di leggere e rileggere qualsiasi cosa, come il diritto di saltare le pagine o di non finire un libro.

 

 

                                      

 

Grazie alla nostra Biblioteca degli Amici il libro per noi è pane quotidiano.

Le nostre giornate a scuola iniziano con un libro: la magica porta per entrare e scoprire il mondo.

Il libro rappresenta la medicina per l’anima, quello zucchero che ci fa mandare giù le pillole amare!( come ci ha insegnato Mary Poppins).Tra le pagine di un libro ritroviamo un po’ di noi , il lettore e il narratore si intrecciano , e quando si arriva all’epilogo non siamo più gli stessi di quando abbiamo iniziato a leggere , perché ci sono libri capaci di lasciare un SEGNO , bello o brutto , comunque lasciano un segno e allora scopriamo che i libri hanno diverse funzioni:

  • Un libro ci può segnare
  • Un libro si può segnare
  • Un libro si può sottolineare
  • In un libro posso lasciare impronte e fare le orecchie
  • Un libro si può divorare ma anche ABBANDONARE

Ma con il SEGNO DI ME e di SE’ impresso per sempre.

E qui apriamo una piccola parentesi sull’ ABBANDONARE, dove all’interno di questo verbo si svela la poesia che infonde la pratica del BOOKCROSSING

Letteralmente: attraversamento-passaggio-incrocio di libri.

E’un miscuglio di spirito d’avventura, letteratura e anche generosità, quasi una versione moderna dei messaggi lasciati nella bottiglia o dei bigliettini attaccati ai palloncini. Noi vogliamo pensarlo come un tentativo di concepire il MONDO INTERO come una biblioteca aperta e in viaggio.

Immaginare un girotondo di libri liberi, abbandonati per essere ritrovati e letti da altri. Una condivisione del sapere e dell’AMORE per la lettura.

 

                                      

 

IL SEGNO (di me)

Siamo noi, il nostro essere che si forma attraverso l’incontro, il confronto, l’incrocio con altre persone; persone che ci circondano di qualità e che magari sono state capaci di lasciare un SEGNO, che è molto di più che essere solo di passaggio.

Da questo insieme di segni tracciati ecco che possiamo DI-SEGNARE LE PAGINE della nostra vita, in cui inaugurare ogni giorno un nuovo capitolo, senza però dimenticare di leggerne qualcuno indietro, magari modificandolo, magari prendendo qualche nota o appunto a margine di PAGINA, trovando così nuove SFUMATURE e nuovi PERSONAGGI che si intrecciano in nuove TRAME

 

                                   

Ed eccolo qui, arrivare puntuale IL TEATRO, il nostro gioco simbolico per eccellenza, dall’altissimo valore formativo, che ci regala l’opportunità di comunicare, capire, conoscere, unire e scoprire che qualche volta i personaggi e le parole escono dai libri e si mescolano con noi.

 

                            

                                          

                                            

                                        

 

 

 

 

 

                                           

                            

 

                          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                 


 

 

 

Attività

 

mappa